Vicenza cosa vedere e cosa fare?

Vicenza è una città del Veneto, elegante e bella che è stata insignita nel ’94 del titolo di Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco. Capoluogo di Provincia, nel suo territorio provinciale conta molti importanti centri tra i quali anche Bassano nota ovunque per il suo storico ponte oltre che per la sua bellezza.

Dove si trova Vicenza

Arrivando in Veneto dalla Lombardia, la prima città che si incontra è Verona cui segue, in direzione di Venezia, Vicenza. In territorio pianeggiante, Vicenza è quasi addossata ai Monti Berici, modeste alture dall’aspetto dolce e arrotondato.

Cosa vedere a Vicenza

Sono molte le cose da vedere a Vicenza, una città ricca di bellezze anche architettoniche che raccontano di una lunga storia. Palazzi nobiliari, edifici religiosi, sono importanti ma si possono ammirare anche numerosi spazi verdi che spesso racchiudono in se anche esempi di architetture notevoli.

I Giardini Salvi e la Loggia Valmarana

A soli 500 metri dalla Stazione Ferroviaria, serviti da una linea di autobus cittadini che fermano proprio davanti all’ingresso, i Giardini Salvi sono una vera oasi verde in pieno Centro cittadino.

Oltre a godere del verde e della preziosa ombra che d’estate fornisce ristoro dal pesante caldo veneto, all’interno dei Giardini Salvi si trova la Loggia Valmarana, bellissima, probabilmente opera di un allievo dell’architetto Andrea Palladio che ha dato ampio lustro alla città di Vicenza e alla cui grande opera in gran parte Vicenza deve l’attribuzione da parte dell’Unesco.

Secondo alcuni la Loggia Valmarana non sarebbe opera di un allievo del Palladio ma dell’architetto stesso. Al di sotto della Loggia scorre il Seriola che contribuisce a dare un aspetto bucolico a questo luogo.

Nello stesso parco si trova anche una seconda Loggia ma in questo caso Palladio non c’entra nulla in quanto opera di Baldassarre Longhena e risalente al 1649 mentre quella palladiana risale al 1592.

Il Tempio di San Lorenzo

Poco distante dal Parco Salvi si trova il Tempio dedicato a San Lorenzo, costruito nel 1280 in stile gotico. Grandioso è il suo portale che risale a oltre un secoli dopo e progettato dall’Architetto Andriolo De Santi.

Lasciato questo Tempio, percorri il Corso Palladio, ricco di Palazzi davvero ammirevoli, a loro volta facenti parte del Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

 

Il Teatro Olimpico

Un teatro antichissimo, inaugurato nel 1585, costruito ispirandosi ai più antichi teatri Greci e Romani. Il suo interno è riccamente decorato e vede la presenza addirittura di 95 statue che rappresentano personaggi mitologici o comunque collegati all’Accademia Olimpica.

La sonorità interna di questo Teatro è sorprendente ancora più contando il periodo, gli anni in cui è stato costruito.

La Pinacoteca Palazzo Chiericati

Non devi spostarti molto dal Teatro Olimpico per entrare nel Museo Civico di Palazzo Chiericati, costruito a partire dal 1550, anche questo opera del Palladio. Dal 1855 questo Palazzo ospita la Pinacoteca con la presenza di opere notevoli del cinquecento.

Si trovano in questa Pinacoteca Opere importanti di Tiepolo, Paolo Veronese, Giovanni Buonconsiglio e molti altri.

Il Palladium Museum

All’interno del Palazzo Barbarano hai la possibilità di fare un viaggio nella vita e tra le opere di Palladio. Potrai ammirare molti modellini del celebre architetto mentre molti suoi ritratti rappresentano un piccolo mistero.

Osservando i diversi dipinti che ritraggono il Palladio noterai che tra i vari ritratti esistono delle notevoli differenze, tanto che sorge un ragionevole dubbio su quali fossero le reali fattezze del grande Architetto.

Abbiamo voluto darti solo alcune indicazioni su cosa vedere a Vicenza, contando che il tempo a tua disposizione sia limitato ma se hai una maggiore disponibilità, potrai vedere molte altre cose belle e interessanti che questa città offre ai suoi visitatori.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *