Torre Unicredit il grattacielo più alto d’Italia

By | 21 Giugno 2020
Torre Unicredit

La Torre Unicredit è considerata uno dei grattacieli più belli al mondo e si trova nel cuore del Centro Direzionale di Milano, il quartiere a carattere terziario situato a nord del capoluogo lombardo, tra le stazioni ferroviarie Centrale e Porta Garibaldi. La struttura fa parte di un complesso di tre edifici realizzati in ferro e vetro che si susseguono avvolgendo la piazza Gae Aulenti a semicerchio.

La torre occupa una superficie di oltre 290mila metri quadri ed è fra le più rivoluzionarie e moderne d’Europa, divenuta presto simbolo del capoluogo lombardo. E’ stata realizzata con i migliori materiali e da architetti di fama internazionale.

Il più alto grattacielo d’Italia

Realizzata su progetto della Pelli Clarke Pelli Architects (PCPA), con la supervisione del celebre architetto argentino César Pelli, la Unicredit Tower raggiunge l’altezza complessiva di 230 metri grazie alla guglia scultorea alta ben 85 metri e realizzata in acciaio inossidabile traforato.

Con questa altezza la torre detiene il primato di grattacielo più alto d’Italia. Inoltre, le 3 torri di Unicredit sono state tra le prime costruzioni nel nostro Paese ad ottenere ad essere realizzate con i criteri di risparmio energetico, riduzione dell’acqua per irrigazione e di acqua piovana, riciclo dei rifiuti e altri fattori di grande importanza per l’ambiente. Tutte queste caratteristiche hanno permesso all’edificio di ottenere la certificazione LEED® GOLD.

Il progetto di questo complesso architettonico risale al 2004, quando venne approvato l’intervento Porta Nuova che aveva come obiettivo la riqualificazione urbanistica di 290.000 mq di aree dismesse nella zona. L’inaugurazione della torre risale al 12 febbraio 2014, alla presenza dei vertici del gruppo bancario e di importanti esponenti politici.

La torre si sviluppa in modo armonioso e sinuoso attorno alla grande piazza dal diametro di 100 metri fino a terminare in una guglia a spirale maestosa che si alza sopra la torre più alta.

Con questa spettacolare costruzione anche Milano, così come altre metropoli nel mondo, entra nella rosa delle città che vantano uno skyline di grande effetto nel tessuto urbano. La UniCredit Tower è stata dunque in grado di dare al capoluogo lombardo quel tocco di internazionalità che merita.

Ma soprattutto, l’edificio risponde alle esigenze moderne di un’azienda che ha bisogno di ampi spazi per non creare ulteriori sedi e risparmiare così spese immobiliari ingenti. All’interno dei tre edifici vi lavorano infatti circa 4mila persone, e grazie al design morbido e sinuoso è stato possibile ricavare sale conferenze, e meeting room, autoditorium, tutte luminose e confortevoli.

La guglia

La guglia di Unicredit Tower, detta anche Spire, è l’elemento distintivo dell’edificio. Alta 85 metri, è stata assemblata pezzo dopo pezzo grazie a un elicottero e a un team di operai specializzati nell’ottobre del 2011. La guglia ha una forma a spirale ed è dotata di una sezione che si assottiglia man mano che va verso la cima.

Esposta in maniera costante agli agenti atmosferici, è stata realizzata volutamente dai costruttori in acciaio traforato, resistente alle intemperie. Inoltre, le superfici curve di dimensioni e diametro differenti la rendono abbastanza resistente da affrontare vento, pioggia e neve anche nelle condizioni peggiori.

La guglia è rivestita interamente di luci a led che assicurano una illuminazione notturna costante e le consentono anche di assumere svariate colorazioni durante ricorrenze o eventi speciali. Durante le festività natalizie, ad esempio, la guglia diventa rossa, mentre durante il Milano Pride ha assunto i colori dell’arcobaleno.

E ancora, durante l’adunata nazionale degli alpini del 2019 ha assunto i colori della bandiera italiana. La vetta della torre si raggiunge in ascensore in 40 secondi ed è talmente alta e maestosa che si vede da 10 km di distanza.