Posizionamento SEO siti web: le strategie essenziali

By | 26 Dicembre 2018
posizionamento sito web

Far posizionare un sito fra i primi risultati di ricerca di Google ormai può essere considerato qualcosa di fondamentale per tutte le aziende. Molte di esse sanno benissimo come sia essenziale poter estendere la propria pubblicità direttamente su internet. Ottenere un buon posizionamento SEO per un’azienda è molto importante anche per arrivare a raggiungere gli obiettivi di business che un’impresa si è prefissata. Ma ci sono vari aspetti che influiscono sul posizionamento SEO di un sito web aziendale e il lavoro deve essere svolto sempre da un professionista, per assicurarsi che non venga tralasciato assolutamente nulla.

Gli aspetti fondamentali del posizionamento su Google

Come suggerito dalla web agency Good Working, ci sono alcuni aspetti che potremmo definire dei requisiti fondamentali per favorire il posizionamento di un sito fra i primi risultati di Google. Innanzitutto bisogna badare alla velocità di caricamento del sito. Proprio la velocità di caricamento rappresenta una base importante, perché è stato dimostrato come possa influire direttamente nel migliorare l’indicizzazione e il posizionamento.

Per aumentare la velocità di caricamento di un sito internet, ci si deve rivolgere necessariamente ad un server dalle alte performance. Alcuni non vogliono spendere troppo, ma se non si dispone di un budget sostanzioso si può incorrere in dei server a bassi prezzi, che non garantiscono ottime prestazioni.

Ultimamente un’altra base fondamentale è stata costituita dalla versione mobile. Lo stesso colosso di Mountain View ha confermato che l’adattamento del sito nella versione mobile costituisce un fondamentale fattore di ranking. D’altronde non potrebbe essere che così, visto che ormai molti utenti utilizzano proprio lo smartphone o gli altri dispositivi mobili per navigare in rete.

Da non sottovalutare anche la struttura ideale che dovrebbe avere un sito, che è detta struttura ad albero o anche a silos. È questa la migliore struttura che un sito internet dovrebbe avere per posizionarsi meglio su Google.

Si tratta di realizzare delle pagine con una categoria di livello superiore e altre pagine architettate a livello inferiore a partire dalla pagina principale. Il tutto viene collegato attraverso dei link interni.

I link interni e la link building

Come sanno tutti gli esperti di posizionamento SEO dei siti internet, per riuscire in questo obiettivo non si può che lavorare molto sulla strutturazione dei link interni e sulla link building. Di come devono essere organizzati i link interni abbiamo già detto, parlando della struttura fondamentale di un sito internet. Il tutto corrisponde a quella che viene chiamata attività on page.

Poi ci sono i link esterni regolati dalla link building. Si tratta di tutti i link che rimandano direttamente al sito internet da far posizionare. Google afferma che il ranking di un sito aumenta quando, in maniera assolutamente naturale, altri siti rimandano direttamente ad esso.

Ecco perché è fondamentale fornire agli utenti dei contenuti di qualità che possano essere direttamente ripresi da altri siti, in modo da aumentare l’autorevolezza del sito stesso. Certamente i contenuti di qualità sono la chiave essenziale per favorire la link building e per promuovere il sito stesso. Dei contenuti di qualità offrono più probabilità che un sito si posizioni fra i primi risultati di ricerca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × quattro =