Come configurare correttamente la rete internet di casa

By | 11 Febbraio 2022
internet

Quando si attiva una nuova rete internet domestica il tecnico controlla che il router funzioni e che effettivamente vi sia una connessione al web. Solo in seguito chi utilizza internet può notare la presenza di specifiche problematiche, quali ad esempio l’impossibilità a connettersi da alcune zone della casa o difficoltà di download e upload in specifici momenti del giorno. Essere in grado di configurare correttamente la rete internet di casa è quindi essenziale così come accedere al pannello di controllo del router, anche perché non tutti i gestori prevedono l’assistenza tecnica gratuita.

Scegliere il giusto provider

Il primo passo che ci consente di configurare senza problemi la nostra rete internet di casa riguarda la scelta del provider. Oggi avere internet illimitato a casa è abbastanza comune in Italia, i gestori sono però numerosi e l’offerta si differenzia parecchio. Non stiamo parlando di costi o dei dispositivi proposti, quanto piuttosto degli strumenti che il singolo cliente ha a disposizione. In alcuni casi per la configurazione della rete internet di casa è necessario accedere, tramite computer, al pannello dell’amministratore del router.

In altri casi invece si ha a disposizione un apposito software, o addirittura una comoda app, che consentono di verificare tutti i parametri del router, il tipo di rete wi-fi disponibile, il traffico effettuato nel corso del tempo e anche di configurare la larghezza di banda disponibile per ogni dispositivo o anche attivare la rete wi-fi su diversi canali.

Connettersi al router

Questa è solitamente l’unica soluzione possibile per configurare la rete internet di casa. È necessario utilizzare un computer aprendo il browser per il web; il terminale dovrà essere connesso alla rete wi-fi del router, oppure collegato allo stesso tramite il classico cavo ethernet. Per accedere al pannello di controllo è sufficiente scrivere l’indirizzo IP del router, che è costituito da una serie di numeri intervallati da punti. In molti casi la serie comincia con 192.168, continuando con 1.1 o con 0.1. Il corretto indirizzo si può trovare sul manuale del router, o anche sulla pagina di assistenza del gestore telefonico che lo ha fornito.

Si accede al pannello di controllo del router inserendo nome utente e password; se queste ultime non sono mai state modificate sono in genere di default admin e admin, o admin e password. Oppure è possibile reperirle sul router stesso, sull’etichetta su cui è presente anche la password per la rete wi-fi. Il pannello di controllo del router consente di configurare la rete wi-fi, di attivare da 5 o da 2,4 GHz e di controllare quali siano i dispositivi connessi alla rete stessa.

Posizionare e collegare il router

Non sempre quando si attiva una nuova connessione a internet si ottiene l’aiuto da parte di un tecnico. Spesso il router arriva per posta ed è sufficiente collegarlo alla rete elettrica e alla presa telefonica, per poi collegare i diversi dispositivi alla rete wi-fi o tramite cavi fisici. È importante ricordare che il posizionamento del router consente di ottenere le massime possibilità della rete wi-fi di casa. Possibilmente si consiglia di posizionarlo nel centro dell’abitazione, lontano da altri dispositivi, come ad esempio dal televisore, o dalla zona del soggiorno in cui spesso si posiziona TV, decoder, console di gioco e così via.