Come scegliere il deambulatore per anziani

By | 7 Ottobre 2021
deambulatore

Quando si divide la quotidianità con una persona anziana, può capitare di dover affrontare i suoi problemi di motilità In casi del genere non bisogna disperare. La soluzione esiste e si chiama deambulatore. Questo ausilio è fondamentale per l’autonomia di tantissime persone in terza età. Dal momento che le proposte in commercio sono numerose, può non essere facilissimo trovare il deambulatore rollator più adatto alle proprie esigenze.

Se sei in crisi con la scelta, nelle prossime righe abbiamo riassunto alcuni consigli che speriamo possano esserti utili.

Prendi bene le misure in casa

Non importa che si abbia a che fare con il già citato deambulatore rollator o con un girello senza ruote: se l’obiettivo è utilizzare l’ausilio in casa, è necessario prendere bene le misure.

L’anziano, infatti, deve essere il più possibile autonomo. Questo implica, in concreto, il fatto di non avere difficoltà nel passare dalle porte delle stanze. Fondamentale è inoltre che con il deambulatore risulti agevole spostarsi da una parte all’altra della casa a prescindere dalla tipologia di pavimentazione presente nelle stanze.

Attenzione alle abitudini familiari

Sono diversi gli aspetti sui quali è il caso di soffermarsi nel momento in cui si deve scegliere un deambulatore per un parente anziano. Un fattore indubbiamente importante sono le abitudini familiari.  Se, per esempio, si ha la tendenza a viaggiare tanto, è meglio evitare gli ausili in acciaio. Caratterizzati da un peso di circa 10 kg, non sono il massimo della comodità quando si parla di caricamento in auto.

Il deambulatore perfetto per gli spazi esterni

Sono numerose le persone anziane che, desiderose di autonomia, utilizzano il deambulatore in ambiente esterno per andare a fare la spesa o per trovarsi con amici. Se la persona cara per cui si acquista l’ausilio è in grado, con l’aiuto di quest’ultimo, di muoversi in maniera agevole, è il caso di porre attenzione, in fase di scelta, alla robustezza del deambulatore stesso, tenendo conto che deve “fare il suo lavoro” anche su percorsi lunghi.

Bando ai luoghi comuni

Quando si parla di scelta del deambulatore perfetto per un parente anziano, non si possono non chiamare in causa alcuni luoghi comuni. Tra questi, spicca il pensiero che i deambulatori in carbonio siano meno resistenti rispetto a quelli in acciaio. Bene, non c’è nulla di vero! Oltre a essere robusti, hanno anche il vantaggio del peso inferiore e, in alcuni casi, di un design accattivante (aspetto che, pur essendo subordinato a quelli precedentemente ricordati, non guasta assolutamente).

Quali sono le condizioni dell’anziano?

Nel momento in cui si sceglie il deambulatore per una persona cara che sta vivendo i problemi fisici della terza età bisogna, per forza di cose, fare attenzione alle sue condizioni. Questo implica il fatto di focalizzarsi, nei casi in cui le capacità di muoversi non sono ottimali, sul girello con ruote piuttosto che sul deambulatore che ne è privo. Da non dimenticare è poi la possibilità di acquistare ausili caratterizzati dalla presenza di sedute ergonomiche. Per quanto riguarda queste ultime, è doveroso aprire una piccola parentesi. Quando le si nomina, è infatti necessario essere consapevoli del fatto che non sono regolabili. Ecco perché, prima dell’acquisto, è fondamentale fare i giusti calcoli e tenere presente con precisione l’altezza della persona che utilizzerà l’ausilio.

Il peso

Anche il peso è un criterio basilare da tenere in conto nel momento in cui si acquisti un deambulatore per anziani. Se la persona supera i 120/130 kg, è opportuno focalizzarsi sui cosiddetti deambulatori bariatrici. Cosa sono? Ausili specifici per chi ha un BMI alto e, di riflesso, molto resistenti.

Nel momento in cui se ne acquista uno, è nodale fare mente locale sulle misure delle porte di casa, onde evitare di avere a che fare con difficoltà di accesso.