Come prevenire e combattere le infiammazioni

By | 10 Dicembre 2019
infiammazioni

I processi infiammatori sono una reazione normale per l’organismo. La loro presenza è segno del fatto che il nostro corpo, quando qualcosa non va, non rimane fermo a subire.

Il problema sussiste quando le infiammazioni si cronicizzano. Per fortuna, oggi come oggi, esistono diverse alternative che ci permettono di prevenire situazioni come quella appena descritta.

Se stai cercando qualche informazione in merito, nelle prossime righe puoi trovare alcuni consigli utili sul tema.

Attenzione alla dieta

Quando si parla di consigli per prevenire le infiammazioni, è impossibile non chiamare in causa la dieta. Quello che mettiamo nel piatto è infatti basilare per modulare la risposta infiammatoria dell’organismo.

Tra le dritte più efficaci al proposito è possibile citare l’importanza di assumere fibre, nutrienti il cui apporto ricopre un ruolo essenziale ai fini del miglioramento della qualità della flora intestinale.

Molto importante per combattere le infiammazioni è anche l’apporto di antiossidanti come i grassi omega 3, lipidi amici della salute contraddistinti anche da una forte carica antinfiammatoria. Dove li troviamo? Nell’olio d’oliva, ma anche nell’avocado, nel salmone e in alcuni semi oleosi, come per esempio quelli di lino.

Sfrutta i benefici dello zenzero

Quando si parla di antinfiammatori naturali, è impossibile non chiamare in causa i benefici dello zenzero. Conosciuti da tempo immemore, hanno reso questa radice uno dei più importanti punti di riferimento della medicina naturale.

Ricco di acqua e di sali minerali, lo zenzero è contraddistinto dalla presenza di un principio attivo di grande rilevanza per la salute umana. Di cosa stiamo parlando? Del gingerolo. La sua assunzione ricopre un ruolo basilare quando si tratta di inibire la crescita di eventuali focolai infiammatori.

Di alternative per assumere lo zenzero ne esistono numerose. Si può optare per l’infuso, ma anche per la radice fresca – attenzione, prima bisogna sbucciarla con attenzione – da tenere sotto la lingua o da masticare.

CBD, antinfiammatorio naturale portentoso

Il CBD è un antinfiammatorio naturale molto potente. Quando lo si nomina, si chiama in causa uno dei principi attivi della cannabis. A differenza del THC, non ha effetti psicoattivi. Al contrario, può essere utilizzato senza problemi per tenere sotto controllo l’ansia.

Privo di effetti collaterali, ha cominciato a conquistare fama in Italia da quando è stata legalizzata la canapa light. Oggi come oggi, lo si può acquistare sia online, sia presso i numerosi growshop aperti per le strade delle nostre città.

Aloe vera

Proseguendo con l’elenco degli alleati naturali anti infiammazione, ricordiamo l’aloe vera. Questa pianta è al centro dell’attenzione scientifica da diversi anni. Gli esperti consigliano, se si punta a prevenire davvero le infiammazioni, di bere un bicchiere del suo succo tutte le mattine.

Prima di introdurre questa abitudine nella propria vita quotidiana, è necessario consultare il proprio medico curante. L’aloe vera si contraddistingue infatti per la presenza di diverse controindicazioni. In questo novero è possibile includere la gravidanza, così come i problemi al fegato e all’intestino.

Bevande alcoliche? Sì, ma con moderazione!

L’alcol aumenta notevolmente la carica infiammatoria dell’organismo. Per questo motivo, è bene moderarne l’assunzione. Attenzione: non stiamo dicendo di eliminarlo totalmente. Un bicchiere di vino ogni tanto fa anzi bene e aiuta a combattere, grazie alla presenza dei polifenoli dell’uva, l’attività dei radicali liberi.

Non c’è che dire: le dritte per combattere in maniera naturale l’infiammazione non mancano! Tra i vari consigli non può mancare quello che ci ricorda l’importanza di tenere sotto controllo lo stress, uno dei fattori centrali nei casi in cui l’organismo viene coinvolto da processi di infiammazione cronica.