Cifosi: cos’è, cause, sintomi e rimedi

By | 6 Maggio 2021
mal-di-schiena

La cifosi è una curva fisiologica delle vertebre toraciche della colonna vertebrale che diventa patologica quando si ha un’accentuazione eccessiva di essa.

Che cosa è la cifosi?

Con il termine cifosi, si indica una eccessiva incurvatura della colonna vertebrale, in particolare delle vertebre toraciche. La cifosi o più precisamente ipercifosi, definita in gergo gobba, rappresenta una situazione molto comune soprattutto nei soggetti di sesso femminile. Dal punto di vista estetico, si nota un’incurvatura in avanti della parte superiore della schiena.

Quali sono le cause della cifosi?

Le cause della cifosi possono essere molteplici, in particolare sono riconducibili a fattori psicologi, posturali, educativi e soprattutto legati alla professione svolta. I soggetti che passano tante ore in ufficio assumendo posizioni scorrette, sono più predisposti all’accentuarsi della fisiologica curva cifotica.

Tra le cause della cifosi, ritroviamo:

  • cattiva postura, in questo caso si parla di cifosi posturale;
  • presenza di anomalie morfologiche a livello delle vertebre come nel caso della cifosi di Scheuermann (si manifesta soprattutto negli adolescenti);
  • sviluppo anormale della colonna vertebrale nel grembo materno, si parla cifosi congenita;
  • degenerazione dei dischi intervertebrali;
  • invecchiamento;
  • infortuni alla colonna vertebrale;
  • osteoporosi;
  • tumori della colonna vertebrale.

Quali sono i sintomi della cifosi?

I pazienti con cifosi, possono manifestare tipici segni e sintomi:

  • incurvatura in avanti;
  • mal di schiena;
  • senso di rigidità alla schiena;
  • tendenza all’affaticamento;
  • disturbi neurologici;
  • difficoltà respiratoria (nei casi più gravi per compressione dei polmoni e delle vie respiratorie).

Come prevenire la cifosi?

Per prevenire la cifosi è importante adottare dei piccoli accorgimenti sullo stile di vita, in particolare:

  • sedersi in maniera corretta;
  • nel caso si utilizzi uno zainetto, non caricare troppo e indossare su entrambe le spalle;
  • prevenire l’osteoporosi attraverso un’alimentazione sana ed equilibrata e l’attività fisica;
  • praticare regolarmente lo sport, soprattutto il nuoto, lo yoga, il pilates e la corsa.

Praticare lo sport è importante in quanto la muscolatura si rinforza, soprattutto durante la fase adolescenziale.

Diagnosi della cifosi?

Il medico che si occupa della diagnosi della cifosi è l’ortopedico o il traumatologo attraverso esami come: raggi X, TAC e/o risonanza magnetica nucleare.

Quali sono i trattamenti e i rimedi per la cifosi?

Il trattamento per la cifosi dipende dal grado di accentuazione della curvatura, nel caso in cui essa sia lieve e non ha cause preoccupanti, non vi è necessità di alcun trattamento farmacologico.

Se la cifosi è di gravità da lieve a moderata e le cause alla base sono ancora correggibili, si può ricorrere alla somministrazione di farmaci antidolorifici come rimedi per il mal di schiena e alla fisioterapia;

Nei casi più gravi il medico potrebbe intervenire mediante intervento chirurgico.

Ai bambini con cifosi di Scheuermann spesso si interviene facendo indossare un tutore in quanto le ossa sono ancora in fase di sviluppo e si cerca di contenere quanto più possibile la cifosi.