Amenorrea cause, sintomi e cura

In molti casi e comunque dinamicamente un funzione del tempo, il ciclo mestruale può non essere regolare, la comparsa delle mestruazioni può anticipare o ritardare e in alcuni casi anche saltare un mese o più. Sono tante le possibili cause, spesso non espressione di una specifica patologia ma senza dubbio, almeno nel caso in cui un periodo mestruale salti, indicatore di una qualche anomalia.

Cosa è l’Amenorrea

Per amenorrea si intende l’assenza delle mestruazioni che si protrae nel tempo. L’Amenorrea di solito non si riferisce al semplice salto di un ciclo mestruale. Questo problema si suddivide in due tipi:

  • Amenorrea Primaria
  • Amenorrea secondaria

La prima è caratteristica delle giovano che, a 16 anni, non abbiano ancora visto la comparsa delle mestruazioni

L’0amenorrea secondaria, invece, definisce l’assenza di almeno tre cicli mestruali consecutivi in una donna che aveva cicli regolari. Il termine “secondaria” indica che l’amenorrea trae origine da un altro problema o evento.

La Gravidanza, ad esempio, è un evento naturale e fisiologico per il quale il ciclo mestruale si interrompe per tutto il periodo in cui perdura la gravidanza stessa, quindi è un’amenorrea gravidica che non ha assolutamente alcun significato patologico.

Altre situazioni fisiologiche sono, ad esempio, l’allattamento al seno o la menopausa mentre se si salta un ciclo mestruale non si può parlare di amenorrea ma è comunque opportuno parlarne con il medico sebbene anche solo una situazione di stress può esserne causa.

Da quanto detto, si comprende come l’amenorrea secondaria sia decisamente più frequente di quella primaria.

Cause dell’amenorrea

Anche rispetto alle cause dell’amenorrea occorre mantenere la suddivisione classificatoria sopra esposta.

Cause dell’amenorrea primaria

Le cause dell’amenorrea primaria sono essenzialmente tre:

  • Problemi genetici come nella Sindrome di Turner in cui è mancante uno dei due cromosomi X in toto o in parte oppure un livello eccessivo di testosterone che impedisce la mestruazione.
  • Problemi cerebrali in cui il sistema di ipotalamo-ipofisi non funziona correttamente e di conseguenza il sistema ormonale che sovrintende il meccanismo delle mestruazioni non è bilanciato e non ha efficacia nel controllo del ciclo mestruale.
  • Un eccesso di attività fisica, l’anoressia nervosa, forte stress fisico o fisiologico può impedire la comparsa delle mestruazioni.

Cause di anoressia secondaria

A parte la gravidanza, l’allattamento al seno e la menopausa, l’amenorrea può essere determinata da una serie di cause diverse tra cui l’uso di alcuni farmaci, mezzi contraccettivi orali, iniettabili o spirali ormonali che talvolta richiedono un’attesa di molti mesi dalla loro sospensione per il ripristino del ciclo.

Spesso gli antidepressivi possono essere causa di amenorrea ma anche antipertensivi possono influire sul quadro ormonale e bloccare le mestruazioni. Anche i trattamenti di chemioterapia o radioterapia possono provocare l’amenorrea.

Tra le cause dobbiamo anche annoverare problemi purame4nte fisici come esiti cicatriziali all’utero  anche in seguito a raschiamenti per aborto o per l’asportazione di fibromi, ad esempio.

L’ipotalamo controlla attraverso la secrezione di ormoni il ciclo mestruale, per cui un suo cattivo funzionamento causa amenorrea ma esistono tantissime altre possibili cause, tiroidee, di sottopeso o, al contrario obesità, stress emozionali, malattie ginecologiche di vario genere eccetera.

La cura

La cura dell’amenorrea deve tenere necessariamente conto delle cause che la determinano e quindi deve orientarsi al problema primario.

Nell’amenorrea primaria occorre capire le abitudini di vita della ragazza e indagare il quadro ormonale intervenendo eventualmente su questo. Importante ridurre l’attività fisica, se eccessiva e lo stress che può esserne causa.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *