Macchinari industriali: i vantaggi di puntare sul mercato dell’usato

By | 22 Dicembre 2021
fabbrica

Avete la necessità di investire per la sostituzione di una serie di macchinari in ambito aziendale? In questi casi, la prima cosa a cui si va a pensare è chiaramente quella di spendere soldi per un prodotto nuovo e all’avanguardia, senza però tenere conto di come, spesso e volentieri, il mercato dell’usato riserva delle sorprese e soluzioni particolarmente interessanti.

Ad esempio, l’acquisto di macchinari usati potrebbe rappresentare un’ottima soluzione per evitare un investimento eccessivo e, al contempo, anche mettere le mani su un modello, comunque, più recente rispetto a quello che si deve abbandonare. Tra l’altro, al giorno d’oggi, sul web si possono trovare numerose soluzioni per comprare dei macchinari usati sicuri ad un ottimo prezzo.

Tra i migliori portali online che si occupano della vendita di macchine utensili usate troviamo sicuramente Ornsrl.it che, dall’alto della sua notevole esperienza in questo ambito, mette a disposizione della cliente un validissimo servizio di acquisto, ma anche di ricondizionamento e di vendita di un ampio parco di macchine utensili, così come di macchinari industriali di ogni tipo di marca, senza dimenticare la possibilità di fare dei veri e propri affaroni, optando per l’acquisto di macchinari che arrivano da liquidazioni, aste piuttosto che fallimenti.

I vantaggi di puntare su macchinari usati

Dobbiamo mettere in evidenza come ci siano diversi aspetti che possono rendere più conveniente la scelta di un macchinario usato. In primo luogo, è necessario prendere in considerazione l’aspetto economico, che si lega a un risparmio di non poco conto.

Infatti, è abbastanza facile intuire come l’investimento necessario per comprare un macchinario usato non potrà mai essere comparato rispetto a quello che serve per l’acquisto di un prodotto nuovo di zecca. In tutti questi casi, si arriva anche a risparmiare il 50% della somma di denaro che andrebbe spesa per comprare un macchinario nuovo.

Spesso e volentieri, il vantaggio è quello di trovare dei macchinari usati a dei prezzi particolarmente convenienti, ma soprattutto in un ottimo stato di conservazione, magari usati pochissimo. In questi casi, non c’è soluzione migliore che destinare il proprio budget aziendale all’acquisto di macchinari usati. Proviamo a fare un esempio per comprendere meglio l’aspetto più conveniente. Se con un budget da 200 mila euro ci si può permettere di solito due o tre macchinari nuovi, ecco che si possono comprare invece anche 5-6 macchinari usati, a patto che siano in ottimo stato.

Come fare la scelta migliore

È chiaro che l’acquisto dell’usato deve per forza di cose orientarsi verso una soluzione estremamente sicura e affidabile. Quindi, ci sono alcuni aspetti che vale la pena valutare a fondo prima di provvedere all’acquisto del macchinario usato. Ad esempio, si deve approfondire lo stato in cui si trova il prodotto, che deve avvicinarsi il più possibile rispetto alla classe “perfetto”.

Quindi, si deve trattare di un macchinario che sia praticamente alle condizioni di fabbrica non solo dal punto di vista estetico, ma anche in termini di funzionalità che è in grado di offrire. Un altro aspetto molto importante che deve essere oggetto di adeguata valutazione è inevitabilmente la qualità della produzione. Infatti, è necessario comprendere come si debba capire se quel macchinario è in grado di garantire una piena operatività o meno.

Interessante anche cercare di capire se il macchinario usato che si intende comprare è facile da usare o meno. In sostanza, serve analizzare se sia necessario prendere in considerazione delle specifiche del tutto particolari, oppure se potrà essere impiegato senza alcun problema dai vari addetti di reparto senza particolari difficoltà. Infine, è chiaro che anche aspetti come il tempo residuo di longevità, così come un buon livello di resistenza nei confronti dell’usura fanno la differenza per orientare la scelta verso un ben preciso modello.