Il certificato accreditato: che cos’è e qual è la sua funzione

By | 19 Settembre 2021
certificato

Spesso e volentieri si sente parlare di certificazioni e di quanto siano importanti nel mondo dell’industria al giorno d’oggi, in modo particolare per quanto riguarda determinati settori. Una delle certificazioni maggiormente diffuse e conosciute è senz’altro quella di taratura: proviamo a scoprire di cosa si tratta e quando viene usata.

È bene sottolineare come la taratura lat, molto richiesta in ambito industriale, può essere portata a termine solamente da dei laboratori che hanno ricevuto un’apposita accreditazione da parte di Biltek.it e altri laboratori accreditati LAT Accredia. Quest’ultimo è in grado di garantire degli standard piuttosto alti in riferimento all’affidabilità metrologica delle misure, mediante la riferibilità ai campioni nazionalità delle varie unità del SI.

Quando conviene optare per una taratura LAT

La taratura LAT si dovrebbe scegliere in tutte quelle situazioni in cui serve una garanzia più alta in riferimento all’affidabilità dei risultati che si riferiscono alle misurazioni con i vari strumenti che sono stati tarati.

Scendendo un po’ più nello specifico, si tratta di settori operativi del tutto particolari, come ad esempio automotive, ma anche il campo aerospaziale, senza dimenticare quello medicale. Insomma, tutti ambiti in cui un singolo errore può causare una serie di conseguenze a catena particolarmente importanti e negative.

Le ricadute, infatti, possono essere decisamente forti e pesanti dal punto di vista economico. Basti pensare a tutte quelle spese che si riferiscono ai fermi relativi alla produzione, oppure a tutti danni causati dal ritiro di prodotti che non sono conformi a determinati standard e così via, senza dimenticare anche i danni relativi all’immagine.

Le conseguenze, però, riguardano anche l’aspetto della sicurezza. Nello specifico in tutti quei settori del genere, si sono cominciati a diffondere numerosi standard di sistema qualità, come nel caso della norma IATF 16949 per quanto riguarda l’ambito automotive, che comprendono un gran numero di requisiti particolarmente severi in riferimento all’attività metrologica.

In casi del genere, ecco che una certificazione LAT si può considerare uno strumento in grado di garantire un livello di efficienza sufficiente per poter garantire la conformità e il rispetto di requisiti previsti dalla legge e ben determinati. Nel caso in cui dovessero mancare queste certificazioni, ecco che sarebbe un bel problema, soprattutto per via del fatto che garantire determinati standard rispetto alle misure che vengono realizzate, sarebbe stato decisamente più complicato e lungo, con il rischio che non tutte le misure effettuate sarebbero state accettate da parte della clientela.

Quali sono i rapporti di taratura ISO

I rapporti di taratura si possono effettuare anche da parte di laboratori che non hanno ricevuto una specifica certificazione. Infatti, la validità di questi rapporti, dal punto di vista tecnico, si lega sostanzialmente al rispetto di determinate procedure interne, ma tanto è condizionato anche da parte delle competenze dei vari operatori che vanno garantire un simile servizio.

La clientela ha un compito ben preciso, ovvero quello di dare dimostrazione, a terze parti, che il servizio metrologico è stato portato a termine in modo corretto. Al tempo stesso, il rapporto di taratura ha come obiettivo principale quello di documentare il rispetto di determinati standard, soprattutto dal punto di vista tecnico.

Ci sono delle situazioni in cui può essere più indicato puntare su un rapporto di taratura ISO. Si tratta di una tipologia di documento che, spesso e volentieri, si richiede per svolgere dei controlli interni sulla strumentazione che viene impiegata per quanto riguarda le misurazioni sul campo.

È molto importante anche mettere in evidenza un altro aspetto, ovvero che questa particolare tipologia di taratura è valida solo ed esclusivamente entro i confini del territorio italiano. Il certificato di taratura LAT, al contrario, si caratterizza per essere anche riconosciuto nei vari Paesi dell’Unione Europea che aderiscono all’European Cooperation for Accreditation.