Guida step by step per studiare meglio all’università

By | 20 Novembre 2019
studiare università

Studiare all’università è una vera e propria sfida continua, bisogna sostenere gli esami scritti e orali, ci si deve impegnare a seguire le lezioni, leggere libri, bisogna fare approfondimenti, stage e tirocini. Insomma, è un su e giù continuo, dove però la cosa più importante è imparare come studiare bene e velocemente.
Infatti, studiare bene all’università ti aiuta a superare gli esami e alla fine a laurearti con un buon voto.
Arriva però per tutti un momento, specie se si è agli inizi, in cui ci si chiede: come studiare all’università? Qual è il metodo migliore per studiare?
Se ti stai ponendo queste domande, e vuoi migliorare i tuoi voti (e diminuire il tempo che passi sui libri) allora questo articolo fa al caso tuo.
Scopriamo insieme nella nostra guida step-by-step per studiare meglio all’università, come devi organizzarti per raggiungere i tuoi obbiettivi scolastici al meglio.

1 STEP: Segui attentamente le lezioni del professore

Il primo passo per essere uno studente dagli ottimi profitti all’università è seguire attentamente le lezioni dei professori.
Molti trascurano le lezioni, o ci vanno solo quando se la sentono, perché pensano così di avere più tempo libero per studiare sui libri. E bene questa è una scelta sbagliata!
I professori quando spiegano, in realtà, rivelano anche molte cose su come si terrà l’esame, spiegano gli argomenti più complessi del libro, e soprattutto si può capire dalle loro lezioni quali sono i temi che gli stanno più a cuore, e su cui sicuramente verterà parte dell’esame.
Quindi lo studio inizia dal momento in cui si fanno le prime lezioni. Se non puoi andarci per impegni di lavoro o altro, il consiglio è di farsi dare gli appunti o le registrazioni da chi le segue.
Se però riesci a seguirle in prima persona, scelta consigliabile, potrai prendere tu stesso gli appunti e registrare le lezioni, in questo modo sarà più semplice poi rapportarti allo studio sul libro.

2 STEP-Scegli quanto tempo dedicare a ogni esame

Può capitare che dopo la fine delle lezioni del semestre, ci si trovi in un mese a dover sostenere anche tre o quattro esami uno vicino all’altro.
Quando ci si trova con esami così ravvicinati, la prima sensazione che sovviene è: lo spavento! La paura di non poter gestire tutti questi test vicini tra loro.

Ma se ti sarai preparato per tempo, non dovrai temere nemmeno date di esami troppo vicine. Quindi per organizzarti al meglio devi:

  1. Prendere il calendario delle materie da seguire il primo o secondo semestre
  2. Dopo di ché per ogni materia segna quanto tempo hai bisogno per studiare tutto il programma
  3. Segui tutte le lezioni, prendi appunti per ogni materia in un block notes differente
  4. Inizia a studiare per la prima materia d’esame, concedendogli il tempo di cui hai bisogno, finito lo studio di una, potrai passare alla successiva, fino a quando non avrai completato lo studio di tutto il semestre.
  5. Infine, prima di ogni esame dovrai dedicarti solo al ripasso, perché avrai già studiato gli argomenti. Quindi anche se le date sono vicine, sarai scampato al pericolo di sovraccaricarti di lavoro in tempi troppo brevi.

Naturalmente, se hai già le date degli esami, nel momento in cui crei il tuo programma di studio, inizia con la materia il cui esame è più vicino.

3-STEP: Programma il tuo studio nei minimi dettagli

Per studiare meglio all’università e ottenere i risultati che desideri devi programmare il tuo piano di studi nei minimi dettagli.
Quindi prendi gli appunti e i libri dell’esame, una volta che avrai deciso quanto tempo ci metterai per studiare tutto (ad esempio 20 giorni), devi segnare anche le ore di studio e gli obbiettivi da raggiungere.
Ti faccio un esempio:

GIORNO DELLA SETTIMANA ORE DI STUDIO OBBIETTIVO
LUNEDI’ 6 COMPLETA I CAPITOLO
MARTEDI’ 5 CONCLUDI II CAPITOLO
MERCOLEDI’ 4 STUDIARE III CAPITOLO

In un file Excel, puoi creare un programma completo per ogni settimana di studio indicando quante ore dedicare alla materia e quali argomenti o capitoli studiare.
Alla fine, ogni volta che avrai raggiunto l’obbiettivo che ti sei prefisso giornalmente, puoi creare anche una casella su cui scrivere “COMPLETATO”.
Creare un programma di questo tipo non solo ti permetterà di organizzare al meglio il tuo studio, ma ad ogni step raggiunto ti sentirai più felice e soddisfatto, abbandonando così quel senso di ansia e frustrazione che sovviene nel momento in cui invece lasci lo studio al caso e non ti organizzi.

STEP 4: Scegli il miglior metodo per studiare bene all’università

Per studiare meglio all’università e soprattutto per riuscire a fare un esame che ti porti un voto soddisfacente devi avere un metodo di studio ben definito.
Esistono davvero vari metodi di studio per l’università, in quanto spesso cambiano a seconda della predisposizione mentale di uno studente e delle abitudini.
Ma vediamo insieme alcuni dei migliori:
1-Studia unendo fonti audio e testuali. Se hai una memoria legata all’udito, dovrai: ascoltare più volte le lezioni registrate del professore. Comparando poi gli argomenti con quelli del libro. Dopo di ché studia tutto ed esponi a voce alta ciò che hai studiato alla fine di ogni capito. Anche ascoltando la tua voce potrai stimolare la memoria e ricordare al meglio ciò che hai imparato.

2-Studia con libro, appunti e mappe mentali. Se preferisci studiare in silenzio, ti consiglio di rileggere gli appunti e poi dopo la lettura di ogni capitolo del libro dovrai creare una mappa mentale. La mappa mentale è utile per mettere in risalto gli argomenti più importanti e per riordinare tutte le nozioni che hai studiato. La mappa ti aiuterà anche nel momento in cui ripassi gli argomenti prima di fare l’esame.

3-Mettiti sempre alla prova. Infine, che sia un esame scritto o orale devi mettere alla prova le tue conoscenze. Per gli esami scritti allenati rispondendo a domande aperte, scrivendo un saggio, oppure completando dei questionari a crocette. Per gli esami orali, scrivi dei biglietti con varie domande, poi li mescoli e ne prendi uno alla volta, cercando di rispondere in modo coerente (e senza guardare dal libro o dagli appunti) in questo modo ti eserciterai al meglio anche a livello espositivo.

STEP 5- Ripassa sempre prima di ogni esame

Infine, per studiare meglio all’università, l’ultimo passo che devi fare è ripassare prima dell’esame. Il consiglio è di non ripassare tutto un giorno prima del test, altrimenti ti sovraccarichi di lavoro e potresti creare solo confusione.
Quindi una volta che conosci la data dell’esame il mio consiglio e di ripassare tutto partendo almeno 5 giorni prima.
Creando un programma come questo:

GIORNO DELLA SETTIMANA CAPITOLI DA RIPETERE ESERCITAZIONI DA SVOLGERE
1 GIORNO Argomenti X TEST Arg. X
2 GIORNO Argomenti Y TEST Arg. Y
3 GIORNO Argomenti Z TEST Arg. Z
4 GIORNO Argomenti XYZ TEST Arg. XYZ
5 GIORNO (24 ore prima) Ripasso veloce XYZ Rileggi risposte ai test, o riguarda le domande per ricordare le risposte date.

Grazie a questi programmi di studio e ripasso potrai studiare meglio all’università, e non solo passerai gli esami ma sarai in grado anche di avere più tempo libero, perché sarà tutto programmato e organizzato nel migliore dei modi!
Ora che sai come affrontare al meglio lo studio, non devi far altro che rimboccarti le maniche e iniziare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − 10 =