Gli elettrodomestici del futuro sono già qui

By | 2 Dicembre 2018

Molto probabilmente se si potesse prendere una persona dal dopoguerra e lo si potesse trasportare al giorno d’oggi, questa persona subirebbe uno shock, tali e tante sono le cose che nella quotidianità diamo per scontate ma che agli occhi di un qualsiasi cittadino degli anni ’40 potrebbero sembrare opera degli alieni, semplicemente incredibili per quanto visibili e dimostrabili. Così anche gli elettrodomestici.

Le novità tra gli elettrodomestici

Oggi ci sembra incredibile che nel dopoguerra soltanto la radio potesse costituire una distrazione tecnologica, la TV era ancora soltanto poco più di un prototipo e ci vollero ancora parecchi anni perché arrivassero gradualmente nelle case degli italiani.

Occorre poi attendere i primi anni ’80 perché il bianco e nero venisse sostituito dai colori. Oggi abbiamo le Smart TV che si connettono al web e ti fanno vedere quello che vuoi, non solo i programmi nei palinsesti delle varie televisioni.

Le vecchie ramazze che si usavano per pulire le case oggi sono soppiantate da moderni robot aspirapolvere che puliscono al posto tuo. questi moderni robot sono in grado di riconoscere gli ostacoli.

Non solo ma possono mappare autonomamente la casa e programmare le pulizie quotidianamente per ciascun ambiente, anche riconoscendo le zone off limits per non disturbare chi dorme o gli animali domestici, ad esempio.

L’elenco potrebbe essere lungo, il concetto è che a distanza di 60-70 anni il pianeta si è trasformato completamente e le invenzioni attuali sono pura fantascienza agli occhi di una persona catapultata improvvisamente ai nostri giorni.

Il controllo vocale

Il controllo vocale è di un’importanza fondamentale per tutti ma soprattutto per i non vedenti che possono godere di una nuova autonomia.

Se un ipovedente o un non vedente volesse fare una telefonata o inviare un SMS o una Mail con un vecchio Smartphone, dei primi prodotti, solo 13 anni fa, sarebbe impossibilitato a farlo, obbligato ad affidarsi a qualcuno che lo faccia per lui.

Il comando vocale consente a queste persone un bel passo avanti sul piano dell’autonomia, un vantaggio anche a livello di sicurezza personale.

Gli elettrodomestici a comando vocale

Era solo fantascienza fino a ieri il pensiero di stare seduti tranquilli in poltrona e ordinare a voce una qualsiasi azione ad un apparecchio di casa.

Oggi nei saloni dedicati alle nuove produzioni di elettrodomestici hanno fatto debutto gli elettrodomestici a comando vocale. Puoi comandare l’accensione del forno, del piano cottura, della lavastoviglie o della lavatrice soltanto dando un ordine a voce.

Sono soprattutto Google Home e Alexa di Amazon a permettere tutto questo. Lo scorso anno esisteva ancora solo la possibilità di comandare tutto con lo Smartphone tramite apposite App, in pochi mesi il progresso ha portato ad un salto in avanti verso il futuro.

A quali punti di avanzamento tecnologico potremo arrivare è difficile da dire, quello che è certo è che gli avanzamenti sono rapidi e costanti, facendo divenire reale ciò che fino a ieri appariva come un sogno irrealizzabile.

I timori dei pessimisti

Alcune persone, e parliamo di esperti, laureati, persone istruite e consapevoli di ciò che dicono, prospettano la possibilità che un domani le macchine possano prendere il sopravvento sull’uomo e diventino i veri padroni della Terra.

Recentemente un gruppo di ricercatori ha interrotto un esperimento sulla intelligenza artificiale in quanto due robot hanno cominciato un dialogo tra loro in una lingua sconosciuta inventata da loro, tagliando fuori gli stessi loro creatori.

che cosa si saranno detti non si sa ma gli scienziati, preoccupati, spaventati hanno messo fine all’esperimento e spento i robot. I timori dei pessimisti sono esagerati o possono avere ragione? Non lo sappiamo ma per ora ci godiamo i vantaggi della nuova tecnologia anche in casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *