Carta da parati in bagno?

By | 2 Gennaio 2019

Il bagno è un ambiente particolare, l’umidità è al massimo livello rispetto a tutti gli altri ambienti, forse eguagliato solo dalla cucina ma su questo avremmo anche dei dubbi. Il vapore della doccia, l’acqua che scorre frequentemente eccetera, fanno del bagno l’ambiente in cui anche le prese elettriche sono poco consigliabili, anzi sono decisamente sconsigliate; mettere la carta parati in bagno sembra una follia, eppure…

La carta da parati

Il nome la dice già tutta; carta. La carta per sua caratteristica precipua ha la capacità di assorbire l’acqua, quindi anche il vapore acqueo che può essere presente nell’ambiente, quindi trattenendola favorisce lo sviluppo di funghi e muffe che sono, in sostanza micro funghi.

La muffa è altamente nociva per la salute delle persone che, respirandola, possono sviluppare malattie dell’apparato respiratorio.

Anche la colla che si usa per fissare la carta da parati alla parete non consente il massimo dell’igiene delle pareti stesse, impedendone la traspirazione e anche in questo caso favorendo la muffa in presenza di alta umidità. Infine anche a livello estetico la carta da parati in queste condizioni imbruttisce.

Non si è mai vista la carta da parati in bagno per tutti questi motivi ma le cose stanno cambiando radicalmente grazie a nuovi materiali.

Le nuove carte da parati

Materiali innovativi, resistenti all’acqua e all’umidità, stanno aprendo la strada alla posa di carta da parati anche in bagno. Molte aziende stanno producendo carte da parati impermeabili, di facile pulizia e super resistenti, quindi adatte anche ad ambienti difficili come il bagno.

La carta da parati in bagno consente di risolvere molte situazioni che esporrebbero, diversamente a spese parecchio elevate.

Perché la carta da parati in bagno

Esistono fondamentalmente due motivi particolari per cui la carta da parati in bagno trova applicazione:

  • Motivi di carattere puramente estetici
  • Motivi assolutamente pratici

L’estetica è uno dei motivi: con la carta da parati è semplice realizzare pareti con panorami, fotografie giganti che ti fanno entrare in un ambiente caraibico, ad esempio, ogni volta che varchi la porta del bagno.

Bellissimo anche trasformare le pareti del bagno in un pezzo di foresta amazzonica o in un paesaggio con torrenti e cascate. Come potresti fare diversamente?

I motivi pratici

Se hai il rivestimento in piastrelle da cambiare, rovinato o semplicemente che non ti piace più, provvedere alla sostituzione significa mettere sotto sopra il bagno con un notevole costo sia di materiale sia di manodopera.

Poter rivestire il tutto con le nuove carte da parati ti permette di risparmiare molto denaro, evitare problemi di agibilità del bagno e parecchi disagi, risolvendo il tutto in brevissimo tempo.

Anche nel caso parecchio frequente di sostituzione della vasca con una doccia pone il problema del reperimento del rivestimento che viene a mancare, provocando la ricerca di soluzioni che sono poi sempre una pezza e oltretutto anche costose. Anche in questo caso la carta da parati ti risolve il problema.

Come sono fatte le nuove carte da parati per il bagno

Le nuove carte da parati possono essere viniliche, composte da un tessuto non tessuto ricoperto da uno strato di PVC, assolutamente impermeabile e realizzabile anche con stampe di vario genere.

Si applica con facilità con uno speciale collante e ha il pregio di essere ignifugo e fungicida, evitando il rischio di formazione di muffa.

Altro materiale ancora migliore è la fibra di vetro,, più resistente e anche dipingibile con la comune vernice. E’ inattaccabile da batteri, muffe e agenti chimici oltre ad essere assolutamente impermeabile.

Le fantasie disponibili sono tantissime per adattarsi al meglio a qualsiasi tipo di bagno e a tutti i gusti personali, anche realizzando un ambiente assolutamente di carattere, unico, di design.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *